Trofeo Kima 2016

Val Masino, Sondrio - 28 agosto 2016 - Sky Extreme Series

LOGO SKYRUNNER WORLD SERIES NON VECTOR

Da 20 anni il Trofeo Kima è un evento di punta per gli skyrunner, grazie ai suoi 52 km di percorso estremamente tecnico, che si snoda su sette passi per un totale di 8.400m di dislivello complessivi. Morene, nevai e creste esposte sono presenti lungo tutto il tracciato che, nei punti chiave, è dotato di corde fisse per la sicurezza dei corridori.

 

Dal 2008, l’evento è diventato biennale, vinto nell’ultima edizione 2014 dalla statunitense Kasie Enman e Kilian Jornet, che ha migliorato il suo precedente record in 6h12’20”. Il record femminile da battere resta quello della spagnola Nuria Picas vincitrice nel 2012 con il tempo di 7h36’21”.

 

Icona dello skyrunning dal 1994, la gara richiama i corridori migliori internazionali e ha ispirato la nascita della nuova Sky Extreme Series di cui sarà la seconda delle tre tappe.

 

Per ragioni di sicurezza il numero di partecipanti sarà limitato a 250. L’organizzatrice Ilde Marchetti commenta: “Solo 250 fortunati atleti potranno prendere parte a questa gara biennale perché, nonostante la gara rispecchi la filosofia, la distanza e il percorso dello skyrunning, la difficoltà del sentiero e la rigorosa legge italiana limitano il numero di corridori per garantire la sicurezza e permettere lo svolgimento di una corsa sicura, ben organizzata e che tutti possano apprezzare”.

 

Il Trofeo Kima, vera e propria leggenda dello skyrunning, è descritto da Kilian Jornet, il detentore del record, come “la gara più spettacolare del mondo”.

 

Questa straordinaria Ultra SkyMarathon® è supportata da numerosi progetti volti a promuovere l’ambiente, ma anche lo sport, il turismo e la sicurezza in montagna: COBAT, partner dell’evento, promuove la raccolta e il riciclaggio delle pile esaurite; il Mini Kima, una gara per bambini e famiglie; il progetto Mountain Fitness® con Sentieri Sicuri sono stati sviluppati per permettere a ciascuno di godersi le escursioni in Val Masino in totale sicurezza, in sintonia con lo spettacolare ambiente montano.

 

 

Foto 2014 © iancorless.com

Skyrunner® World Series, 28 Agosto, 2016

Sky Extreme Series

Da 20 anni il Trofeo Kima è un evento di punta per gli skyrunner, grazie ai suoi 52 km di percorso estremamente tecnico, che si snoda su sette passi per un totale di 8.400 m di dislivello complessivi. Morene, nevai e creste esposte sono presenti lungo tutto il tracciato che, nei punti chiave, è dotato di corde fisse per la sicurezza dei corridori.

Dal 2008, l’evento è diventato biennale, vinto nell’ultima edizione 2014 dalla statunitense Kasie Enman e Kilian Jornet, che ha migliorato il suo precedente record in 6h12’20”. Il record femminile da battere resta quello della spagnola Nuria Picas vincitrice nel 2012 con il tempo di 7h36’21”.

Icona dello skyrunning dal 1994, la gara richiama i corridori migliori internazionali e ha ispirato la nascita della nuova Sky Extreme Series di cui sarà la seconda delle tre tappe.

Per ragioni di sicurezza il numero di partecipanti sarà limitato a 250. L’organizzatrice Ilde Marchetti commenta: “Solo 250 fortunati atleti potranno prendere parte a questa gara biennale perché, nonostante la gara rispecchi la filosofia, la distanza e il percorso dello skyrunning, la difficoltà del sentiero e la rigorosa legge italiana limitano il numero di corridori per garantire la sicurezza e permettere lo svolgimento di una corsa sicura, ben organizzata e che tutti possano apprezzare”.

Il Trofeo Kima, vera e propria leggenda dello skyrunning, è descritto da Kilian Jornet, il detentore del record, come “la gara più spettacolare del mondo”.

Questa straordinaria Ultra SkyMarathon® è supportata da numerosi progetti volti a promuovere l’ambiente, ma anche lo sport, il turismo e la sicurezza in montagna: COBAT, partner dell’evento, promuove la raccolta e il riciclaggio delle pile esaurite; il Mini Kima, una gara per bambini e famiglie; il progetto Mountain Fitness® con Sentieri Sicuri sono stati sviluppati per permettere a ciascuno di godersi le escursioni in Val Masino in totale sicurezza, in sintonia con lo spettacolare ambiente montano.